Industria 4.0

Il termine Industria 4.0 indica una filosofia aziendale che passa dall’automazione ed interconnessione di tutti i sistemi produttivi con i sistemi informatici, in modo da velocizzare e ottimizzare i processi di gestione e comunicazione sia interna che esterna all’impresa, da molti ritenuta la Quarta Rivoluzione Industriale, nata con lo scopo di  migliorare le condizioni di lavoro, creare nuovi modelli di business e aumentare la produttività e la qualità produttiva.

In Italia, Industria 4.0 indica anche una politica industriale del paese approvata con la legge n. 232 del 11 dicembre 2016 e prorogata per gli anni successivi dove, si garantivano incentivi alle imprese sottoforma di  super ed iper ammortamento, tale forma di incentivi è stata in vigore fino al 31 Dicembre 2019.

Con la nuova legge di Bilancio 2020 (legge n. 160 del 27 dicembre 2019) è stato introdotto il nuovo termine “Transizione 4.0” che va a sostituire il termine Industria 4.0 definendo una nuova tipologia di incentivi erogati come Credito d’Imposta che di fatto, vanno a sostituire  il Super ed Iper Ammortamento.

Quali sono i Benefici?

Per gli investimenti in Beni Strumentali Conformi alle caratteristiche richieste nell’Allegato A è riconosciuto un Credito d’imposta

  • del 40% su un investimento complessivo fino a 2,5 Milioni di Euro
  • del 20% sul superamento della quota di 2,5 Milioni di Euro  fino a 10 Milioni di Euro

Per gli Investimento in Beni Immateriali (Software) Conformi alle caratteristiche richieste nell’Allegato B è riconosciuto un Credito d’imposta

  • del 15 %  su un investimento complessivo fino a 700’000,00 di Euro

A chi è rivolta?

Tutte le imprese residenti nel territorio Italiano, indipendentemente dalla natura giuridica, dal settore economico di appartenenza, dalla dimensione, dal regime contabile e dal sistema di determinazione del reddito ai fini fiscali.

In pratica è rivolta a tutte le aziende del territorio Italiano, tranne agli esercenti arti e professioni, che hanno comunque diritto ad un credito d’imposta del 6% 

Fino a quando si puo accedere?

Il credito si applica agli investimenti effettuati dal 1 gennaio 2020 e fino al 31 dicembre 2020, oppure entro il 30 giugno 2021 a condizione che l’ordine d’acquisto sia stato inviato ed accettato entro il 31 dicembre 2020 previo il pagamento di un acconto pari al 20% del costo di acquisizione.

Per maggiori Informazione potete consultare la pagina dedicata sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico

Le stampanti 3D Serie Platinum sono Conformi alla Transizione 4.0 ?

Assolutamente SI

Come definito nell’Allegato A Tutte le macchine devono essere dotate delle seguenti caratteristiche:

  • Controllo per mezzo di CNC (Computer Numerical Control) e/o PLC (Programmable Logic Controller).

Le stampanti della serie Platinum sono controllate da un’elettronica programmabile (CNC).

  • Interconnessione ai sistemi informatici di fabbrica con caricamento da remoto di istruzioni e/o part program.

Con l’interfaccia WEB accessibile da tutti i dispositivi, sia desktop che mobile è possibile caricare il Gcode (istruzioni per realizzare il modello) senza intervenire direttamente sulla stampante.

  • Integrazione automatizzata con il sistema logistico della fabbrica o con la rete di fornitura e/o con altre macchine del ciclo produttivo.

Grazie all’interfaccia di controllo WEB si può scaricare un file in formato CSV che contiene tutte le statistiche delle stampe tra cui, quanto materiale è stato utilizzato stampa per stampa compreso il materiale utilizzato nelle stampe “fallite”. Questo file può essere importato nel software gestionale* per la gestione delle scorte di magazzino e la connessione con la rete di fornitura.

*Per sapere se il vostro gestionale ha questa funzionalità si prega di contattare il produttore del gestionale.

  • Interfaccia tra uomo e macchina semplici e intuitive.

Le stampanti della serie Platinum hanno una interfaccia touch semplice ed intuitiva anche grazie all’anteprima del file che sarà stampato.

  • Rispondenza ai più recenti parametri di sicurezza, salute e igiene del lavoro.

Le stampanti 3D prodotte da Protys by Tecnoled s.r.l. rispettano la Direttiva macchine e le direttive CE, grazie ai sistemi di filtraggio posti nell’aspirazione dei fumi, limitano al minimo l’emissione dei fumi nell’ambiente di lavoro.

  • Sistemi di telemanutenzione e/o telediagnosi e/o controllo in remoto.

Grazie all’interfaccia WEB delle stampanti 3D della serie Platinum è possibile controllare, in remoto, tutti i processi di stampa oltre a garantire un accesso ai tecnici abilitati per la teleassistenza.

  • Monitoraggio continuo delle condizioni di lavoro e dei parametri di processo mediante opportuni set di sensori e adattività alle derive di processo.

Oltre all’interfaccia WEB, le stampanti 3D della serie Platinum sono dotate di una propria APP per dispositivi mobile che permette di controllare e intervenire sui parametri dei processi di stampa avviati oltre che, controllare visivamente la realizzazione del pezzo tramite la web-cam installata all’interno della camera.  Inoltre, grazie ai sensori per il controllo di presenza e l’avanzamento del filamento, si può prevedere un eventuale problema durante il processo di stampa, con pausa automatica e attesa di intervento dell’operatore, avvisato tramite la su-descritta APP.